Neoformazioni cutanee e sottocutanee2019-08-01T12:29:29+02:00

INTERVENTO SULLE NEOFORMAZIONI CUTANEE E SOTTOCUTANEE

Esistono diverse lesioni cutanee per le quali viene richiesta un’asportazione, alcune benigne ed altre con caratteristiche biologiche di malignità. Non sempre è possibile distinguere la natura delle lesioni solamente basandosi sulle caratteristiche cliniche osservate in sede di visita, perciò spesso è indicato un esame al istologico per la diagnosi definitiva. Dato che il trattamento chirurgico delle lesioni cutanee è diverso a seconda della loro natura c’è la possibilità che in seguito alla diagnosi istologica vi sia la necessità di effettuare un secondo trattamento chirurgico per considerare completa l’asportazione.

Non esiste un intervento chirurgico applicabile a tutti i tipi di lesione cutanea, ma un’individualizzazione della tecnica a seconda del tipo di lesione, della sede e delle dimensioni della stessa. Generalmente si distinguono tecniche che prevedono l’asportazione della cute contenente la lesione a tutto spessore e la seguente sutura della ferita e tecniche che prevedono l’asportazione tangenziale alla superficie cutanea con conseguente guarigione della ferita in maniera simile ad un’abrasione. Il ricorso ai laser chirurgici per l’asportazione delle lesioni permette di effettuare entrambe le tecniche sopra citate calibrando in maniera precisa la quantità di danno tissutale apportato alla cute.

Documenti:

Richiesta informazioni sull’intervento sulle Neoformazioni cutanee e sottocutanee: